Skip to content

Blog sulla Prevenzione delle Allergie all’interno della Tua Casa

Come pulire i tappeti di casa liberandoci dalle allergie

La pulizia di casa è un argomento al quale, soprattutto le mamme, tengono molto.

Quante energie e quanti prodotti specifici si acquistano per garantire ai propri bimbi un ambiente igienico, salubre, dove vivere e giocare in libertà e sicurezza?

 

Purtroppo, però, ci sono dei pericoli nascosti per la salute, sia dei piccoli che dei grandi.

Ad esempio i tappeti: la maggior parte delle volte si permette ai bambini di giocare su tappeti e moquette, per evitare che stiano sul pavimento freddo.

I tappeti, però, sono un ricettacolo di polvere ed acari, difficili da eliminare con la semplice pulizia quotidiana.

Come si può fare per ottenere un livello di igiene ottimale?

Come pulire i tappeti in casa eliminando acari e polvere nociva?

come pulire i tappeti

Cosa sono gli acari?

Gli acari sono dei microrganismi che si annidano nei luoghi polverosi.

polvere tappeti acariI loro habitat ideali, per proliferare, sono: tappeti, moquette, materassi, divani, piumoni, ecc.

Spesso si usa pulire i tappeti battendoli ma, in questo modo, non si fa altro che trasferire la polvere altrove, dando anche modo agli acari di proliferare in altre zone della casa.

Gli acari sono dei potenti allergeni.

Irritano il sistema respiratorio e possono provocare anche reazioni cutanee: prurito, rossori, fino a veri e propri eczemi.

Si stima che una percentuale compresa tra il 13% e il 21% di popolazione sia allergica agli acari. Il dato sale ad oltre il 50% se si parla di soggetti già tendenzialmente allergici, sensibili o con problemi cronici a livello respiratorio.

Quali sono i sintomi di un’allergia agli acari

Gli acari non pungono né irritano per contatto. Il vero pericolo sta nei loro escrementi, microscopici ed invisibili.

Rilasciano nell’aria delle sostanze irritanti che, se presenti in grandi quantità, possono scatenare delle reazioni allergiche.

 

L’allergia alla polvere può presentarsi con un evento acuto oppure iniziare in modo silente, con sintomi molto sfumati, e cronicizzare nel tempo, diventando sempre più grave e fastidiosa.

 

Alcuni sintomi tipici dell’allergia all’acaro della polvere sono:

  • disturbi a livello delle mucose: occhi che bruciano, occhi rossi, congiuntivite ricorrente, occhi che lacrimano, labbra irritate, cavo orale molto rosso, che prude e dà una sensazione di fastidio costante;
  • reazioni cutanee: ponfi, bollicine, eritemi, prurito, veri e propri eczemi anche molto estesi;
  • starnuti;
  • tosse, spesso secca e stizzosa, che inficia il riposo notturno e costringe a diversi risvegli;
  • sensazione di bocca e gola secca, che provoca irritazione e continua voglia di schiarirsi la voce o tossire;
  • crisi asmatiche;
  • peggioramento delle patologie croniche a livello delle vie aeree superiori: tonsilliti, faringiti, tracheiti, laringiti;
  • peggioramento della bronchite cronica;
  • peggioramento di tutte le patologie a carico di bronchi e polmoni;

 

I sintomi dell’allergia da acaro si distinguono facilmente da un raffreddore o un’influenza perché durano a lungo, tendono a sparire per poi ricomparire più fastidiosi di prima, e sembra che non si riesca a guarirne mai definitivamente.

Come si può prevenire l’allergia all’acaro della polvere?

pulire tappetiIl modo migliore di prevenire l’allergia all’acaro, o di minimizzarne gli effetti se già se ne soffre, è quello di igienizzare e pulire correttamente la casa, cercando di eliminare quanti più acari possibile.

A questo proposito non servono i classici aspirapolveri. L’unica maniera per eliminarli è utilizzare degli speciali dispositivi, che montano filtri appositi per intrappolarli.

I più efficaci sono i filtri HEPA, studiati specificamente per contrastare gli allergeni.

Ma esiste un aspirapolvere anti-acaro?

Fortunatamente, la tecnologia ci viene incontro anche nella risoluzione del problema degli acari.

Esistono degli speciali aspirapolvere, che grazie ad una lampada UV-C, sono in grado di disintegrare la quasi totalità degli acari, in modo semplice, veloce e funzionale.

Un esempio è CARWIND.

Si tratta di un aspiratore che monta una lampada a raggi ultravioletti, sanificante ed igienizzante, senza alcuna controindicazione per l’uomo.

Studi autorevoli hanno dimostrato che, pulire i tappeti in casa con l’ausilio dei raggi UV-C, elimina la maggior parte degli acari ed è un sistema efficace anche contro lo Stafilococco Aureo, che provoca la polmonite, e contro il batterio dell’Escherichia Coli, colpevole di tante infezioni gastrointestinali.

Carewind: ecco come pulire tappeti distruggendo acari e batteri

L’aspirapolvere Carewind si avvale dei raggi ultravioletti, in grado di distruggere acari e batteri.

Il suo dispositivo di sicurezza fa in modo che la luce si attivi solo quando l’aspirapolvere è a contatto con la superficie da pulire, così da evitare il rischio di esposizione agli UV.

Inoltre, il sistema vibrante di Carewind, solleva acari e batteri dai tappeti, riuscendo così ad aspirarli ed imprigionarli nel suo potente filtro HEPA, appositamente studiato per trattenere ed inattivare gli allergeni.

Questo dispositivo è dotato di tre funzioni:

  1. sterilizzazione,
  2. aspirazione
  3. vibrazione,

in modo da poter mettere a punto una vera e propria strategia di igiene e pulito, che non lascia scampo alla polvere né ai suoi insalubri abitanti.

aspirapolvere antiacaro

Rimuovere la polvere dai tappeti, ma non solo...

come pulire i tappeti in casaCome abbiamo detto, però, gli acari non si annidano solo nei tappeti, ma anche in tante altre superfici.

Carewind può essere utilizzato, in modo sicuro e senza rovinare i tessuti, anche su:

materassi, coperte, divani e cuscini.

Solo un’attenta ed accorta pulizia di casa protegge e previene le manifestazioni allergiche causate dagli acari. Soprattutto se in casa ci sono bimbi, o si è sensibili o tendenzialmente allergici, l’attenzione alla pulizia in questo senso può fare davvero la differenza.

Scroll To Top