Skip to content

Blog sulla Prevenzione delle Allergie all’interno della Tua Casa

Anche in autunno si soffre di allergia!

Siamo spesso portati a pensare che l’allergia sia un sintomo prettamente primaverile a causa dei pollini ed altri fattori scatenanti che vengono trasportati dal vento, anche a causa del riscaldamento climatico che favorisce la fioritura e la proliferazione di diverse specie.

 

Poi arriva l’estate e per fortuna questo problema svanisce e fortunatamente finisce nel dimenticatoio grazie allo svago ed alla spensieratezza che la bella stagione ci regala.

Ma non appena l’estate finisce ecco ricomparire quei fastidiosi sintomi causati dalle allergie autunnali.

allergie autunnali

Sintomi delle allergie autunnali

Starnuti frequenti, lacrimazione e arrossamento oculare, congestione nasale, sinusite, rinite, infiammazioni, ecc. questi sono soltanto alcuni dei molteplici sintomi delle allergie autunnali.

 

Questo fenomeno è in continua crescita e desta preoccupazione negli ambienti medici questo aumento costante, non da sottovalutare, che ha un impatto negativo, anche nelle più semplici operazioni giornaliere, per chi ne è soggetto.

Quali condizioni causano le allergie autunnali?

Il clima umido e mite dei mesi autunnali, unito alle temperature intorno ai 20 gradi di giorno e 10 gradi di notte, sono le condizioni ideali per la fioritura, la diffusione dei pollini e la proliferazione degli acari che sono le cause scatenanti delle allergie autunnali; in special modo parietaria ed ambrosia riescono a causare forti attacchi di allergie da pollini autunnali che possono provocare persino l’asma.

 

Un altro responsabile è l’ inquinamento indoor che svolge un’ azione ancora più efficace perchè invisibile e molto spesso scarsamente considerato e conosciuto.

In autunno con la chiusura degli ambienti siamo ancora a maggior contatto con acari della polvere e degli animali domestici (che le temperature e l’ umidità dell’autunno hanno il loro ambiente ideale), muffe ed altri allergeni che proliferano esponenzialmente grazie allo scarso ricircolo d’ aria ed alle condizioni ideali per la loro riproduzione.

Uno dei nemici indoor più sottovalutati è lo smog che entra in casa, per ovviare a ciò è bene evitare di aprire le porte durante le ore di maggior traffico e lasciar areare la casa per qualche minuto quando l’aria esterna sarà più pulita.

Allergie autunnali: cause, rimedi e prevenzione

allergie autunnali sintomiI dati del Ministero riguardo alla popolazione scolastica fanno risaltare all’ occhio che oltre il 13% degli studenti è allergico e la metà degli stessi è soggetto a rinite allergica.

Sono infatti i bambini i soggetti maggiormente colpiti dalle allergie autunnali, ciò è probabilmente dovuto al fatto che siamo talmente abituati a preservarli dal freddo e dagli agenti esterni che il sistema immunitario risponde abbassando le proprie difese che non riescono a rispondere in maniera sufficiente agli attacchi allergici.

 

Contro allergie autunnali e prurito la migliore soluzione è la prevenzione, mettendo in atto delle buone pratiche che evitino e comunque riducano l’incidenza di questo problema evitando le cause responsabili.

 

Nel periodo autunnale è bene lasciare i finestrini dell’auto chiusi per evitare che il vento trasporti pollini ed eventualmente munirsi di apposita mascherina se per forza di cose sarà necessario andare in campagna; lo stesso discorso vale per la moto dove è sempre consigliato tenere la visiera ben chiusa.

allergie autunnali indoor

Se si desidera approfittare delle ultime belle giornate prima dell’arrivo dell’inverno è bene preferire località in prossimità del mare che con la sua brezza spazza via i pollini e con lo iodio aiuta a migliorare la respirazione.

 

Per quanto riguarda gli acari il consiglio è di far arieggiare lenzuola, cuscini e copriletti dove spesso si annidano questi agenti patogeni.

 

Consigliato è il lavaggio con prodotti specifici come X-Allergy e utilizzare biancheria del letto come copri-materassi e copri-cuscini con prodotti antiacaro che eviteranno ad un gran numero di acari di arrivare a diretto contatto con noi durante il sonno.

 

Attenzione anche a tende, tappeti, copri-divani ed altre stoffe che con la loro trama offrono un nido adatto per gli acari, quindi bisogna adottare delle soluzioni efficaci come il nostro programma: Le 3 regole d'oro della prevenzione.

L’ irritazione delle mucose può essere causata anche da polveri e muffe che vanno ad irritare le mucose, in questo caso potrebbe bastare bere un paio di bicchieri d’ acqua per tamponare sensibilmente il problema.

Da non dimenticare anche la pulizia dei muri, specialmente se trattati con pitture particolari e tridimensionali che possono favorire l’accumulo di polveri e pollini come quelli della parietaria che sono soliti fiorire nelle nostre case.

 

 

Ovviamente per non essere soggetti all’azione degli agenti patogeni è necessario svolgere le pulizie ed i lavaggi (preferibilmente con l'utilizzo di aspiratori a vapore poiché molto efficaci in questo contesto).

Utilizzare appositi purificatori per evitare un accumulo di questi elementi nell’aria che causerebbero un peggioramento della situazione con rischio maggiore di causare allergie.

 

 

Il rimedio alle allergie autunnali è rappresentato anche dai farmaci tra cui spiccano gli antistaminici anche se sono stati da poco introdotti nuovi trattamenti diretti per la rinite allergica che stanno offrendo ottimi risultati.

In ogni caso è altamente consigliato fare una visita dal medico per approfondire il discorso ed indagare sul tipo di allergia alla quale si è soggetti in modo da poterla combattere nel migliore dei modi con le giuste contromosse ed i giusti medicinali, evitando eventualmente quelli più generici o affini che ci aiutano si a risolvere il problema allergia, ma ci possono colpire con i loro effetti collaterali.

 

Trascurare le allergie non è la scelta giusta, questo infatti solitamente comporta un peggioramento della situazione.

Scroll To Top